Adeguamento ISTAT assegno e canone a settembre 2017

Sei qui certamente perché avrai necessità di adeguare e quindi aggiornare l’assegno di mantenimento al coniuge o l’importo che mensilmente devi ai tuoi figli oppure il canone d’affitto per il mese di settembre dell’anno 2017.

Quello che dovrai fare sarà  prendere l’importo che hai pagato fino al mese precedente (agosto) e moltiplicarlo per la variazione percentuale che troverai nella tabella alla colonna Variazioni percentuali rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente  pubblicata sulla pagina relativa all’ultimo indice ISTAT pubblicato (FOI senza tabacchi) sulla Gazzetta Ufficiale. Quello che otterrai sarà l’aumento per 12 mesi. Questo è importante, perchè nell’eventualità dovessi avere una clausola sul contratto che specifica un periodo diverso da 12 mesi (24 per esempio) allora il valore sarà quello della colonna Variazioni percentuali di due anni precedenti.

Per  calcolare l’aumento percentuale di un importo in base ad una percentuale puoi usare la nostra procedura

L’aumento ISTAT per il mese si settembre 2017

Un esempio per capire:

Il Sig. Rossi ha pagato 12 mensilità (non importa se per assegno o affitto) quindi la 13esima che dovrà pagare dovrà avere l’aumento e quindi dovrà essere adeguata.

Nell’esempio la data del primo pagamento è 1/7/2016 la data del dodicesimo 1/6/2017 quindi l’importo che dovrà essere pagato in data 1/7/2017 dovrà essere aggiornato.

L’aggiornamento come si calcola? Quali riferimenti prendere?

Alla data del 1/7/2017 l’ultimo indice pubblicato è quello riferito al mese di Maggio (pubblicato intorno al 15 del mese di giugno). Abbiamo certezza ed ecco il link che l’indice di giugno 2017 è stato pubblicato dall’ISTAT in data 

Si precisa che l’ISTAT pubblica i dati generalmente sempre intorno al 15 del mese 

Per esempio i dati (indici ISTAT) relativi al mese di giugno 2017 (caso del nostro esempio) sono stati pubblicati dall’ISTAT in data  14/7/2017 (ecco la pagina  con i riferimenti) quindi alla data del 1/7/2017, l’ultimo dato utile a disposizione, era quello di maggio 2017.  Si intuisce quindi che l’adeguamento percentuale sarà calcolato prendendo come riferimento l’aumento da maggio 2016 a maggio 2017 (ultimo dato utile al 1/7/2017) che fu pari a  1,4%.

Quindi in definitiva il nuovo importo passerà  da 500 a 507,0 euro.

Si fa notare che nel caso in cui la data di pagamento della rata fosse stata 18/7/2017 l’importo doveva essere aumentato con l’indice di Giugno 2017 (1,1%) pubblicato come già scritto sopra in data 14/7/2017

 

N. Assegno/Rata Data
pagamento
Importo pagato
1 01/07/2016 500
2 01/08/2016 500
3 01/09/2016 500
4 01/10/2016 500
5 01/11/2016 500
6 01/12/2016 500
7 01/01/2017 500
8 01/02/2017 500
9 01/03/2017 500
10 01/04/2017 500
11 01/05/2017 500
12 01/06/2017 500