Inflazione: prezzi al consumo stima provvisoria per Giugno 2020 -0,2% in un anno

0,1 per cento e -0,2% solo rispettivamente il valore mensile e annuale della stima ISTAT per Giugno 2020 

L’Istat precisa che la causa dell’inflazione negativa per il secondo mese consecutivo sono stati i prezzi dei Beni energetici (-12,1%) che sia nella componente regolamentata (-14,1%) sia in quella non regolamentata (-11,2%) confermano flessioni molto ampie.

Aumento dei beni alimentari

I prezzi dei Beni alimentari continuano invece a crescere (+2,5%), con un’accelerazione di quelli degli Alimentari non lavorati (da +3,7% di maggio a +4,1%) e un lieve rallentamento dei prezzi degli Alimentari lavorati (da +1,7% a +1,5%). A registrare tassi di crescita sopra il punto percentuale sono anche i prezzi dei Tabacchi (+3,0%) e dei Servizi vari (+1,4%) che contrastano, insieme a quelli dei Beni alimentari, le spinte deflazionistiche dei Beni energetici.

Secondo le stime preliminari, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra una variazione congiunturale nulla e una diminuzione dello 0,4% su base annua (da -0,3% del mese precedente).

Le ultime 12 rilevazioni hanno visto un minimo di -0,6 nel periodo AGOSTO e Settembre 2019 e un massimo di 0,4% da Luglio ad agosto 2019.

Di seguito le ultime rilevazioni mensili dell’inflazione. Dall’inizio dell’anno il valore mensile si è mosso tra -0,2% a 0,1%

N Periodi Inflazione
mensile
1 Aprile-2019 Maggio-2019 0.0%
2 Maggio-2019 Giugno-2019 0.1%
3 Giugno-2019 Luglio-2019 0.0%
4 Luglio-2019 Agosto-2019 0.4%
5 Agosto-2019 Settembre-2019 -0.6%
6 Settembre-2019 Ottobre-2019 -0.1%
7 Ottobre-2019 Novembre-2019 -0.2%
8 Novembre-2019 Dicembre-2019 0.2%
9 Dicembre-2019 Gennaio-2020 0.1%
10 Gennaio-2020 Febbraio-2020 -0.1%
11 Febbraio-2020 Marzo-2020 0.1%
12 Marzo-2020 Aprile-2020 0.1%
13 Aprile-2020 Maggio-2020 -0.2%
Variazione Media -0.1%

Potrebbe interesarti

Inflazione in Italia.Dati, tabelle, grafici e serie storiche

Inflazione a maggio 2020 torna negativa: -0,2% in un anno

Inflazione maggio 2020 uguale a -0,2%

Era nell’aria il dato negativo dopo le anticipazioni dell’ISTAT relative a maggio 2020.

Il riepilogo dei dati dell’inflazione annuale dei primi cinque mesi del 2020

Periodo Variazione rispetto
al corrispondente mese
dell’anno precedente
Mag-2019 Mag-2020 -0,2%
Apr-2019 Apr-2020 0,0%
Mar-2019 Mar-2020 0,1%
Feb-2019 Feb-2020 0,3%
Gen-2019 Gen-2020 0,5%

Il dato mensile anch’esso scende dello 0,2 per cento. Il mese scorso (aprile 2020) come si può vedere dalla tabella con le variazioni mensili per l’anno 2020 era stato +0,1%.

Periodo Variazione rispetto
al mese precedente
Apr-2020 Mag-2020 -0,2%
Mar-2020 Apr-2020 0,1%
Feb-2020 Mar-2020 0,1%
Gen-2020 Feb-2020 -0,1%
Dic-2019 Gen-2020 0,1%

Gli indici dei prezzi al consumo NIC, IPCA e FOI pubblicati  dall’ISTAT  per Maggio 2020 

Per un confronto delle variazioni tra i vari  indici ISTAT (NIC,IPCA e FOI) per questo periodo si può consultare Confronto delle variazioni indici NIC, FOI e IPCA.

Qui sotto  abbiamo elencato le variazioni annuali per il mese di maggio negli ultimi 10 anni (2010-2020).

Si nota che un valore più basso si è registrato nel 2016 con -0,3% e il massimo nel 2012 con 3,2%.

  2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020
Maggio 1,4% 2,6% 3,2% 1,1% 0,5% 0,1% -0,3% 1,4% 1,0% 0,8% -0,2%

 

Dati provvisori ISTAT inflazione maggio 2020

Stima Istat inflazione per maggio 2020  è uguale   -0,1 per cento

A   maggio 2020 l’inflazione in Italia (indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività  al lordo dei tabacchi), registra una diminuzione dello 0,1% sia su base mensile sia su base annua (la variazione tendenziale  era nulla nel mese precedente).

Tabella dati inflazione annua da Gennaio ad Aprile 2020

MESE 2020
Gennaio 0,5%
Febbraio 0,3%
Marzo 0,1%
Aprile 0,0%
Media ANNO 0.2

 

L’IStat precisa che la flessione tendenziale dell’indice generale dei prezzi al consumo è imputabile prevalentemente alla dinamica dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati, che accentuano il loro calo (da -7,6% a -12,2%).

Consigliamo la lettura della pagina con le statistiche dei prodotti energetici.

I prezzi dei Beni alimentari

I prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona accelerano lievemente la crescita da +2,5% a +2,6% mentre quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto registrano una variazione tendenziale nulla (da +0,8% di aprile).

Secondo le stime preliminari, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra una diminuzione dello 0,2% sia su base mensile sia su base annua (da +0,1% del mese precedente).

 

 

Tabelle watt ciclismo

Tabella con i valori di potenza  espressi come Watt per kg, ideata da Allen e Coggan pubblicata sul loro famoso libro Training and Racing With a Power Meter permette di identificare il profilo del ciclista.

In pratica cosa hanno  fatto i due studiosi?

Hanno raccolto i valori massimi di centinaia di ciclisti per alcune frazioni di tempo e li hanno divisi per categorie  in base alla potenza espressa come watt per kg.

Valori performance

  • 5 secondi,
  • 1 minuto,
  • 5 minuti,
  • potenza FTP.

Questi valori temporali identificano praticamente i valori relativi alle seguenti zone fisiologiche:

  • potenza neuromuscolare,
  • capacità anaerobica,
  • massimo consumo di ossigeno (VO2max),
  • soglia del lattato (LT) o la potenza media che si  può mantenere per un’ora circa.

Tabella watt per kg

Sotto è pubblicata la tabella watt per kg di A. Coggan divisa per Uomini e Donne (Men e Women) con i valori per 5s, 1m,5m,FT.

Come si usa la tabella?

Chi utilizza STRAVA conoscerà i segmenti e siamo certi che  avrà sicuramente pedalato su un segmento di salita al massimo della sua potenza per 5 minuti.

Ipotizziamo di aver totalizzato su un segmento di salita di durata pari a 5 minuti una potenza media di  345 watt.

In quale posizione ci collochiamo  nella tabella Coggan? Qual è la distanza con i World class?

Il nostro peso  corporeo è di  65 kg e la nostra potenza espressa in  watt per kg  sarà pari a:

Watt per kg = 345/65=5,31 Watt per kg

La  posizione nella colonna 5 min si colloca nella zona centrale Very Good tra 5,27 e 5,38. 

Dalle tabella si nota che un ciclista categoria World class è a 7,6 watt per kg. Per essere al suo passo dovremmo spingere:

7,6 x 65 = 494 Watt

Possiamo facilmente calcolare la differenza con il Prof facendo una semplice sottrazione:

494 - 345= 99 Watt

che rapportati a watt per kg diventano

99/65=1,5 watt per kg.

Power Profiling (Tabella watt per kg)
La tabella di Andy Coggan – (Fonte https://www.trainingpeaks.com/blog/power-profiling/)

Potrebbe interessarti sullo stesso argomento

Calcolare i watt su una salita con la tua bicicletta e sapere a che valore di potenza   l’hai percorsa.

Ricava la tabella delle tue zone di allenamento in bici in base alla tua FTP

Calcolo Critical Power e W’

What is FTP in cycling and how do I test and improve it?

Bonus bici 2020

  1. Bonus bici 2020 meglio conosciuto come Programma buono mobilità 2020

Il buono bici 2020 è un contributo Statale pari al 60 per cento della spesa sostenuta per un massimo di 500 euro.

Bonus Bici 2020- Incentivi per mobilità alternativa
Bonus Bici 2020- Incentivi per mobilità alternativa

 

Puoi utilizzare il buono per acquistare una classica bicicletta, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (ad es. monopattini, hoverboard e segway) oppure per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Facciamo due conti. Se  compri una bici che ha un prezzo di listino di 870,00  Euro e il Ministero ti rimborsa il 60% quanto pagherai la bici? Usa l’utility Calcolo sconto conoscendo prezzo iniziale e percentuale di sconto.

Come funziona il Bonus bici?

Come specificato sulla FAQ del Ministero Ambiente pubblicata il 21 maggio 2020 ci saranno due fasi:

FASE 1 

Sarà il cittadino ad essere rimborsato del 60% della spesa direttamente dal Ministero; ti spiegheremo di seguito come ottenere il rimborso.

FASE 2

Il cittadino paga al negoziante aderente direttamente il 40% e sarà il negoziante aderente a ricevere il rimborso del 60% dal Ministero per un massimo di 500 euro.

Qual è la differenza tra FASE1 e FASE2?

  • Fase1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio dell’operatività dell’applicazione web): è previsto il rimborso al beneficiario; quindi la Fase 1 è per tutti coloro che hanno effettuato l’acquisto dal 4 maggio 2020.
    Attenzione: se hai acquistato prima del 4 maggio non puoi usufruire del buon bici 2020.

Come specificato dal Ministero, per ottenere il contributo è necessario conservare il documento della spessa effettuata (la fattura e non lo scontrino) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.

L’applicazione web sarà disponibile sul sito del Ministero dell’Ambiente  entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità.

Ricorda che sarà necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per accedere e richiedere il rimborso.

  • Fase 2  parte dal giorno di inizio dell’operatività dell’applicazione web (entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità)

è previsto lo sconto diretto da parte del venditore o fornitore del bene o servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web.

In pratica gli interessati dovranno indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

Se non hai SPID e desideri informarti ti consigliamo di leggere questa pagina web dal sito ufficiale dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

FAQ sul Buono bici 2020

  • POSSO ACQUISTARE ACCESSORI?
  • POSSO ACQUISTARE BICI O VEICOLI USATI?
  • POSSO ACQUISTARE LA BICI IN QUALSIASI NEGOZIO?
  • POSSO COMPRARE LA BICI O IL VEICOLO DELLA MOBILITÀ PERSONALE SU UN SITO ONLINE DI UN’AZIENDA STRANIERA?
  • PER OTTENERE IL CONTRIBUTO NELLA FASE 1 SERVE LA FATTURA O LO SCONTRINO? 
  • E’ POSSIBILE ACQUISTARE ON LINE?
  • PERIODO DI VALIDITÀ DEL BUONO
  • PROGRAMMA BUONO MOBILITÀ 2020 (SENZA ROTTAMAZIONE) E PROGRAMMA BUONO MOBILITÀ 2021 (PREVIA ROTTAMAZIONE)
  • SE NEL 2020 HO USATO IL BONUS MOBILITÀ 2020 (SENZA ROTTAMAZIONE) IL PROSSIMO ANNO POSSO USARE ANCHE IL BUONO MOBILITÀ 2021 (CON LA ROTTAMAZIONE PREVISTA PER LEGGE NEL LEGGE CLIMA?) 

Le risposte alle domande le trovi sul sito ufficiale.

Come calcolo la pendenza di una salita?

Calcoliamo la pendenza di una salita

DOMANDA

Ho letto su vari blog di ciclismo di salite con pendenza del 4%, 5%, 8%, 12% ecc…

Cosa significa esattamente? Come si può calcolare la pendenza in percentuale (%) di una salita?Cartello che indica la pendenza di una salita

RISPOSTA

Occorre misurare il cambiamento di quota (i metri scalati) e dividere per la distanza percorsa. 

Pendenza(%) = (dislivello(m)/distanza(m)) * 100

Ad esempio, se si sale su una salita che presenta un dislivello di 600 m ed una distanza di  15 km(15000 m), la pendenza in percentuale sarà uguale a 600/15000 = 4%Schema Calcolo Pendenza Salita

A proposito di pendenze e salite non possiamo far riferimento a una delle salite monumento del ciclismo: L’Alpe d’Huez. Definita “La salita per eccellenza”.

Qual è la pendenza dell’Alp D’Huez

L’Alpe d’Huez con i suoi 21 tornanti, si trova vicino all’altra salita simbolo del ciclismo Il Galibier.

Il record della salita è ancora del nostro Marco Pantani.

La salita ha un dislivello di 1000 metri e una lunghezza di 14 km quindi una pendenza media del 7,14% 

pendenza Alpe d’Huez(%)=(1000/14000)*100

Calcolo online della pendenza di una salita

Per il calcolo online della pendenza abbiamo trovato molto utile questo sito in lingua inglese Elevation Grade Calculator . Fornisce oltre alla pendenza in percentuale anche altri dati molto utili come l’angolo di elevazione della salita.

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti Calcolo potenza in Watt, VAM (m/h) e dislivello su una salita.

Stima inflazione ufficiale ISTAT aprile 2020

Stima inflazione ad Aprile 2020 è nulla(0%) su base annua

L’ISTAT stima ad aprile la variazione mensile dell’inflazione (rispetto a marzo 2020) uguale a 0,1% e nulla rispetto ad aprile 2019.

Aumento identico a quello del mese precedente. Qui sotto la tabella delle ultime rilevazione con la stima di  Aprile.

Mesi Var%
annua
Var%
mensile
Var% media
parziale
Gennaio 2020 0,5% 0,1% 0,5%
Febbraio 2020 0,3% -0,1% 0,4%
Marzo 2020 0,1% 0,1% 0,3%
Aprile 2020 0% 0,1% 0,2%

Come mai inflazione zero ad aprile 2020?

L’azzeramento dell’inflazione è imputabile prevalentemente alla dinamica dei prezzi dei beni energetici, che amplificano la loro flessione sia nella componente regolamentata (da -9,4% a -13,9%) sia in quella non regolamentata (da -2,7% a -7,6%); questa dinamica è solo in parte compensata dall’accelerazione dei prezzi dei beni alimentari (da +1,1% a +2,8%) e, in misura minore, dalla riduzione della flessione dei prezzi dei servizi relativi alle comunicazioni (da -2,6% a -1,3%).

L’ISTAT sottolinea che i prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona accelerano in modo marcato da +1,0% a +2,6%, mentre la crescita di quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto passa da +0,6% a +0,8%.

Secondo le stime preliminari, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra un aumento dello 0,5% su base mensile e dello 0,1% su base annua (stabile rispetto al mese precedente).

Può essere utile sullo stesso argomento

Calcolatore inflazione

L’ultimo dato sull’inflazione corrente

Previsione inflazione per i prossimi mesi

Verifica codice fiscale

Verifica il codice fiscale sul sito dell’Agenzia

La fonte e il sito ufficiale per la verifica del codice fiscale è quello dell’Agenzia delle Entrate.

Le altre fonti non sono ufficiali. Quindi nell’eventualità effettua sempre il check e la verifica presso il sito dell’Agenzia.

Quali verifiche puoi effettuare?

Le verifiche sono due:

La prima è quella che ti permette di introdurre il codice fiscale ed ottenere la verifica per  persona fisica o di soggetto diverso da persona fisica.

Dovrai introdurre il CF e poi un codice di verifica e otterrai una edlle seguenti risposte:

CODICE FISCALE VALIDO oppure CODICE FISCALE NON VALIDO

La seconda  è quella relativa a Verifica e corrispondenza tra il codice fiscale e i dati anagrafici di una persona fisica

Il servizio verifica la validità e la corrispondenza tra un codice fiscale e i dati anagrafici completi di una persona fisica, attraverso il collegamento con l’Anagrafe tributaria. Per eseguire la verifica occorre indicare negli appositi campi il codice fiscale e i dati anagrafici completi del soggetto.

Verifica codice fiscale
Campi input sul sito Agenzia delle Entrate per la Verifica codice fiscale

L’inflazione a marzo 2020 nel periodo di COVID-19 e Coronavirus

A marzo 2020 l’inflazione  registra +0,1% in un anno e stesso valore rispetto a febbraio 2020

Partendo dall’ultimo dato in archivio un valore maggiore di 0,1 è stato registrato nel periodo Feb-2019 Feb-2020 e il suo valore fu 0,3%.

Mentre il primo valore uguale a 0,1 è stato registrato nel periodo Nov-2015 Nov-2016 con un valore di 0,1%.

Per un valore minore di 0,1 per cento bisogna tornare indietro fino al dato dell’inflazione di Ott-2015 Ott-2016 con -0,2%

Per avere una visione ad ampio spettro consigliamo di visitare la pagina I grafici dell’inflazione in Italia:Indici NIC, FOI e IPCA per estrarre e creare  tabella con dati e grafico.

 


Tabella inflazione annua Marzo 2018 – Marzo 2020

N Periodi Inflazione
annua
Inflazione
mensile
Inflazione Media
Valore parziale
1 Marzo-2017 Marzo-2018 0,8% 0,3% 1,5%
2 Aprile-2017 Aprile-2018 0,5% 0,1% 0,0%
3 Maggio-2017 Maggio-2018 1,0% 0,3% 0,5%
4 Giugno-2017 Giugno-2018 1,3% 0,2% 0,7%
5 Luglio-2017 Luglio-2018 1,5% 0,3% 0,8%
6 Agosto-2017 Agosto-2018 1,6% 0,4% 1,3%
7 Settembre-2017 Settembre-2018 1,4% -0,5% 1,3%
8 Ottobre-2017 Ottobre-2018 1,6% 0,0% 1,3%
9 Novembre-2017 Novembre-2018 1,6% -0,2% 1,3%
10 Dicembre-2017 Dicembre-2018 1,1% -0,1% 1,3%
11 Gennaio-2018 Gennaio-2019 0,9% 0,1% 1,3%
12 Febbraio-2018 Febbraio-2019 1,0% 0,1% 1,3%
13 Marzo-2018 Marzo-2019 1,0% 0,3% 1,2%
14 Aprile-2018 Aprile-2019 1,1% 0,2% 1,2%
15 Maggio-2018 Maggio-2019 0,8% 0,0% 1,1%
16 Giugno-2018 Giugno-2019 0,7% 0,1% 1,1%
17 Luglio-2018 Luglio-2019 0,4% 0,0% 1,1%
18 Agosto-2018 Agosto-2019 0,4% 0,4% 1,0%
19 Settembre-2018 Settembre-2019 0,3% -0,6% 1,0%
20 Ottobre-2018 Ottobre-2019 0,2% -0,1% 0,9%
21 Novembre-2018 Novembre-2019 0,2% -0,2% 0,9%
22 Dicembre-2018 Dicembre-2019 0,5% 0,2% 0,8%
23 Gennaio-2019 Gennaio-2020 0,5% 0,1% 0,9%
24 Febbraio-2019 Febbraio-2020 0,3% -0,1% 0,9%
25 Marzo-2019 Marzo-2020 0,1% 0,1% 0,8%
Variazione Media 0,8% —— ——

Potrebbe tornare utile sull’argomento inflazione media annua e la pagina Dati aggiornati sull’Inflazione, grafici, tabelle, analisi e serie storiche per Italia

Il comunicato ISTAT per Marzo 2020

Dati Covid-19 per Excel

I dati per analizzare la pandemia COVID-19 o Coronavirus

Se desideri avere la serie storica di tutti i dati ufficiali in formato EXCEL o CSV puoi visitare il dataset pubblicato da Open data dell’UE oppure la pagina  github.com

Il set di dati pubblicato da Open data dell’UE contiene gli ultimi dati pubblici disponibili sul COVID-19, tra cui un aggiornamento quotidiano sulla situazione, la curva epidemiologica e la distribuzione geografica globale (UE/SEE e Regno Unito, in tutto il mondo). Il 12 febbraio 2020 il nuovo coronavirus è stato denominato sindrome respiratoria acuta grave da coronavirus 2 (SARS-CoV-2), mentre la malattia ad esso associata è ora denominata COVID-19. L’ECDC sta monitorando da vicino l’epidemia e fornisce valutazioni dei rischi per guidare gli Stati membri dell’UE e la Commissione europea nelle loro attività di risposta.

Altre fonte utili per i dati COVID-19 o Coronavirus

Con l’ordinanza del n. 640 del 27 febbraio 2020, l’Istituto Superiore di Sanità (ISS), dal 28 febbraio, coordina un sistema di sorveglianza che integra a livello individuale i dati microbiologici ed epidemiologici forniti dalle Regioni e Provincie Autonome (PA) e dal Laboratorio nazionale di riferimento per SARS-CoV-2 dell’ISS.

Ogni giorno un’infografica dedicata riporta – con grafici, mappe e tabelle – una descrizione della diffusione nel tempo e nello spazio dell’epidemia di COVID-19 in Italia e una descrizione delle caratteristiche delle persone affette.

Ogni martedì e venerdì viene pubblicato anche un bollettino che, in maniera più estesa, approfondisce le informazioni raccolte.

Qui trovi i dati relativi a Caratteristiche dei pazienti deceduti positivi all’infezione da SARS-CoV-2 in Italia

Per i dati mondiali COVID-19

Visita Download today’s data on the geographic distribution of COVID-19 cases worldwide a questo indirizzo

 

Sullo stesso argomento

Calcolo variazione percentuale per la sintesi dei dati COVID