Quanti anni ha

Quanti anni hai?

Avrai digitato su Google sicuramente la frase: Quanti anni ha. Siamo quasi certi che il tuo intento era trovare la canzone di Vasco Rossi  dal titolo Quanti Anni Hai una delle più belle canzoni scritte dal Komandante.

Questo brano è uno dei quattro estratti dall’album Canzoni per me, il dodicesimo album pubblicato il 24 aprile 1998 (Fonte wikipedia).

Il testo integrale della canzone Quanti anni hai

Quanti anni hai
Stasera
Quanti me ne dai
Bambina
Quanti non ne vuoi
Più dire
Forse non li vuoi
Capire
Ti ho pensato, sai
Stasera
Ti ho pensato e poi
La sfiga
Mi ha telefonato lei
Per prima
Non ho saputo dir di no
Lo sai che storia c’era
Dopo dove vai (Dopo dove vai)
Stasera (Stasera)
Sai che non lo so (Sai che non lo so)
Bambina (Bambina)
Certo che tu no, non sei la prima
E di certo no, non sei la più serena
Quello che ti do
Stasera
È questa canzone
Onesta e sincera
Certo che potevo sai
Approfittar di te
Ma dopo come facevo
A fare senza se
Meglio che rimani (Meglio che rimani)
A casa (A casa)
Meglio che non esci (Meglio che non esci)
Stasera (Stasera)
Perché la notte non è più sicura
E non è nemmeno più sincera
Quanti anni hai
Stasera
Sai che non lo so
Bambina
Forse ne ho soltanto qualcuno, qualcuno
Più di te
Ma è la curiosità
Che non so più cos’è
Perché la notte non è più sicura
E non è nemmeno più sincera
Perché la notte non è più sicura
E non è nemmeno più sincera, sincera
Sincera, sincera, sincera
Perché la notte non è più sicura
E non è nemmeno più sincera

Il video della canzone Quanti anni hai

Il sito ufficiale di Vasco Rossi

Il Delta in matematica: cos’è e come si calcola

Come si indica il Delta in matematica?

Il delta in matematica si indica con la lettera maiuscola dell’alfabeto greco Δ .


Cosa indica il Delta in matematica?

Il Delta indica una variazione o una differenza finita di una  funzione oppure di una  grandezza.

La formula del delta in matematica

La formula del Delta in matematica si chiama anche formula del discriminante. Non è altro che un sistema per risolvere le equazioni di secondo grado in forma normale.

Ecco la formula: Δ=b2 - 4ac


Come si calcola il delta nelle equazioni di secondo grado in modo semplice?

Considerata  l’equazione di secondo grado generica 

ax2 + bx +c = 0

Per calcolare il Delta occorre fare  il quadrato del coefficiente di primo grado (b) meno il quadruplo del prodotto del coefficiente di secondo grado per il termine noto (c).

Δ=b2 - 4ac


A cosa serve calcolare il DELTA

Si può quindi inserire la formula del delta all’interno della formula risolutiva delle equazioni di secondo grado (vedi immagine sotto).

Come già detto, la quantità sotto la radice quadrata  b2−4ac è il discriminante.

Abbiamo visto come calcolare il discriminante o Delta. Ora vediamo, in base al suo  valore quale risposte possiamo ottenere.

  • Se il Δ>0 → l’equazione ha 2 soluzioni reali e distinte.
  • Se il Δ=0 → l’equazione ha 2 soluzioni reali e coincidenti. Se si scompone si otterrà un quadrato di binomio. 
  • Se il Δ<0 → l’equazione non è risolvibile nel campo dei numeri reali.

In definitiva il Delta ci dice se esistono e quante sono le soluzioni dell’equazione.


VIDEO tutorial su Equazioni di secondo grado, FORMULA DELTA, formula delta quarti, esercizi equazioni di secondo grado


Molto utile sull’argomento consultare la pagina The quadratic formula and the discriminant a cura di Australian Government Department of Education, Employment and Workplace Relations su questa pagina

Inflazione in Italia a Settembre 2021 ancora su: + 2,5%

Inflazione Settembre 2021 uguale a 2,5%

L’inflazione per il periodo Settembre 2021 è uguale a -0,2% come variazione mensile e 2,5% come variazione annuale.

La stima dell’inflazione per Settembre 2021 era stata -0,1% e 2,6% come variazione mensile e annuale.

L’inflazione anche nel mese di settembre continua a essere sostenuta in larga parte dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici (da +19,8% di agosto a +20,2%) sia della componente regolamentata (da +34,4% a +34,3%) sia di quella non regolamentata (da +12,8% a +13,3%).

Si vedano le statistiche dei prezzi dei carburanti.

Questi ultimi contribuiscono all’accelerazione rispetto ad agosto, che si deve anche e in misura più ampia ai prezzi dei Beni alimentari (da +0,7% a +1,0%), a quelli dei Beni durevoli (da +0,5% a +1,0%) e a quelli dei Servizi relativi ai trasporti (che invertono la tendenza da -0,4% a +2,0%).

Un contributo all’accelerazione dell’inflazione viene anche dai prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,5% a +1,8%).

Il calo congiunturale dell’indice generale è dovuto prevalentemente alla diminuzione dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (-3,1%) e dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-0,5%), in entrambi i casi dovuta per lo più a fattori stagionali; tale dinamica è stata solo in parte compensata dall’aumento dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+0,8%).

 

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Settembre 2021 2,5%
Agosto 2021 2,0%
Luglio 2021 1,9%
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Inflazione Media 0,8%

L’ultimo indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, utile per aggiornare canone, assegni familiari e assegno di mantenimento al coniuge, registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a -0,2% e 2,6% su base annua.

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat per Settembre 2021 del 15/10/2021

Inflazione USA a settembre 2021 risale leggermente

L’inflazione negli Stati Uniti d’America a Settembre 2021 registra un aumento annuo del 5,4%

La variazione mensile a settembre è stata uguale a 0.3% Il mese scorso (agosto 2021) l’aumento annuale era stato 5,3%.

 

 

Gli indici per cibo e alloggio sono aumentati a settembre. L’indice degli alimentari  è aumentato dello 0,9 percento, con l’indice per il cibo da asporto in aumento dell’1,2 percento.

L’indice energetico è aumentato dell’1,3%, con l’indice della benzina in aumento 1,2 per cento.

L’indice per tutte le voci meno cibo ed energia è aumentato dello 0,2 per cento a settembre, dopo essere aumentato dello 0,1 per cento ad agosto.

Insieme all’indice per il ricovero, gli indici per veicoli nuovi, arredi e operazioni per la casa nonché  dell’assicurazione auto sono aumentati a settembre.

Gli indici delle tariffe aeree, abbigliamento, e le auto e i camion usati sono tutti diminuiti nel corso del mese.

Come si può notare dal grafico sotto l’energia è stata la categoria che ha subito il maggior rialzo.

L’indice energetico è aumentato del 24,8 percento negli ultimi 12 mesi e l’indice alimentare è aumentato del 4,6% nello stesso periodo.

Ultimo dato INFLAZIONE USA

Confronto Inflazione Italia vs USA

FTP e ciclismo

Che cos’è l’FTP

Uno dei test da campo più usati nel ciclismo per  la stima della soglia del lattato (LT: Lactate threshold)  è il test FTP (Functional Threshold Power).

FTP ovvero il test di potenza di soglia funzionale, è stata definita come la massima potenza che può essere mantenuta per un’ora in stato semi stazionario.

In pratica  l’FTP corrisponde alla massima potenza media che un atleta  può mantenere per  1 ora.

Questo marcatore è molto popolare nell’allenamento del ciclismo. Utilizzato per la prescrizione dell’intensità dell’esercizio, per lavalutazione degli adattamenti formativi e per la determinazione del carico di lavoro attraverso il Training Stress Score (TSS)

A causa della difficoltà fisica e psicologica per l’esecuzione massimale di un test di 1 ora è stato proposto che l’FTP possa essere calcolato sottraendo il 5% dalla potenza media raggiunta durante una prova a cronometro di 20 minuti.

Come eseguire il test FTP?

Allen e Coggan (i padri dell’FTP) hanno stabilito un protocollo per eseguire il test. Protocollo ben documentato  sul loro libro (Training and Racing With a Power Meter. – Velopress; 2006).

Di seguito gli step:

  1. Riscaldamento composto da 20 minuti di pedalata leggera a circa 100 Watt;
  2. Tre sforzi da 1 minuto con una cadenza intorno alle  100 RPM  con un recupero di 1 minuto pedalando in zona comfort;
  3. Cinque minuti di sforzo massimale con 10 minuti di recupero in zona comfort;
  4. Test FTP: prova massimale a cronometro di 20 minuti.

Al termine della prova del test di 20 minuti  l’FTP è  determinata come il 95% della prova massimale da 20 minuti.

Esempio

Test 20 minuti= 275 WATT

95% test 20 minuti=275*95%=261,25 WATT

FTP=261,25 WATT

Come determinare le zone di allenamento tramite il valore di FTP

Distribuzione del carico annuale di un atleta all’interno delle zone di allenamento

Tramite il valore dell’FTP ottenuto nel test possiamo creare le zone di allenamento utili per stabilire i carichi corretti per l’atleta.

Con alcuni semplici calcoli, saremo in grado di determinare le zone di allenamento in base alle percentuali definite da Allen e Coggan.

È necessario sottolineare che le percentuali relative alle zone sono pubblicate  sul libro Training and Racing With a Power Meter.

Nella tabella sotto sono calcolati i valori delle zone di allenamento riferite a un atleta con una FTP di 300 Watt.

Si noti come il valore di 300 Watt cade all’interno della zona 4 (Soglia Lattacida).

ZONE Descrizione RPE Min FTP(%) Max FTP(%) WATT min WATT max Tipica durata dell’Intervallo
Z1 Recupero attivo 0-2 0 55% 0,0 165,0 N/A
Z2 Endurance 2-3 56% 75% 168,0 225,0 >2,5 ore
Z3 Tempo 3-4 76% 90% 228,0 270,0 30min – 8 ore
Z4 Soglia Lattacida 4-5 91% 105% 273,0 315,0 10-60 min
Z5 VO2max 6-7 106% 120% 318,0 360,0 3 – 8 min
Z6 Capacità anaerobica >7 121% 150% 363,0 450,0 30 sec – 2 min
Z7 Potenza Neuromuscolare MAX 151% 200% 453,0 600,0 5-15 sec

Qui puoi calcolare le zone di allenamento nel ciclismo basate sul valore di  FTP

Crea tabelle di allenamento in base al valore della FTP


Come identificare il valore di un ciclista in base alla potenza?

Se desideri identificare il profilo di un ciclista in base al suo valore di FTP consigliamo la lettura di questo articolo.


Riferimenti utili sull’argomento

SuTrainingpeak How To Calculate Threshold Power, Heart Rate, Or Pace

Is the Functional Threshold Power a Valid Surrogate of the Lactate Threshold?

Is the Functional Threshold Power Interchangeable With the Maximal Lactate Steady State in Trained Cyclists?

Relationship Between the Critical Power Test and a 20-min Functional Threshold Power Test in Cycling

Calcolo zone frequenza cardiaca ciclismo e corsa

Bonus Terme 2021. Si parte il 28 ottobre 2021

Come e dove richiedere il bonus Terme 2021?

Come specificato da INVITALIA nel comunicato del 1 ottobre 2021, a partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme.

cittadini maggiorenni, potranno richiedere il contributo direttamente agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021

In cosa consiste il bonus Terme?

Il bonus Terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto  rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si saranno  accreditati sulla piattaforma Invitalia. Si precisa che il bonus terme non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità.

Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus fino a un massimo di €200, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare. Il cittadino potrà ottenere dall’ente termale accreditato lo sconto in fattura. Il bonus può coprire solo il 100% del prezzo di acquisto dei servizi termali ammessi. Se il prezzo di acquisto dei servizi termali fosse superiore a €200, l’importo in più sarà a carico del cittadino.

Quante sono le risorse per il bonus terme messe a disposizione?

Le risorse messe a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro. Si tratta di un intervento che mira anche a sostenere un settore, quello delle terme, particolarmente colpito dall’emergenza Covid.

Facendo due conti 53000000 / 200 = 265000. Quindi saranno solo  265000 cittadini maggiorenni che potranno beneficiare del bonus.

Come si accreditata un Istituto termale?

Il Ministero dello Sviluppo Economico precisa che ai fini della fruizione del bonus   per “servizi termali” si intendono le prestazione termali incluse quelle di wellness e beauty erogate da un istituto termale accreditato.

Il soggetto accreditato è colui che:

  • opera nel settore termale e delle acque minerali curative;
  • è iscritto nel Registro delle imprese della Camera di Commercio con codice Ateco 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”;
  • si è pre-registrato alla piattaforma on line che verrà aperta da Invitalia il prossimo 28 ottobre. 

L’elenco degli Istituti termali verrà pubblicato e puntualmente aggiornato sia sul sito del Ministero  che su quello di Invitalia.

Qual è la Normativa di riferimento?

Decreto ministeriale 1° luglio 2021 – Buoni per l’acquisto di servizi termali

Criteri e modalità attuative per la concessione e la fruizione dei buoni per l’acquisto di servizi termali (art. 29-bis, comma 2, del DL 104/2020).

Pubblicato nella GURI n. 186 del 5 agosto 2021 Decreto

Le salite più famose in Italia amate dai ciclisti

Quali sono le salite Italiane più amate dai ciclisti?

Salita Passo Gavia

Passo dello Stelvio ( 2758 m slm)

Al primo posto c’è il Passo dello Stelvio  con i suoi 2758 m. con 40 tornanti  sul versante lombardo (da Bormio a 1225m slm) e 48 su quello altoatesino  (da Prato allo Stelvio a 916m slm).

Da Bormio la salita dello Stelvio è lunga  21,5 km, con ben 1533 m di dislivello, una pendenza media del 7,1% e massima del 13%.

Da Prato allo Stelvio  per arrivare ai 2758m del Passo dello Stelvio sono 24,3 km, un dislivello di 1808 m e una pendenza media del 7,4%.

Link utile su Passo dello Stelvio in bicicletta


Passo Gavia (2621m slm)

La salita del passo Gavia si può affrontare da Ponte di Legno (1258m slm – Lombardia) ed è lunga  17,3 km, un dislivello di 1363 m e una pendenza media del 7,9%.
Altro versante è quello che parte da Bormio. Qui la salita è lunga 25,6 km e un dislivello di 1404 m con  una pendenza media del 5,5%.
La partenza  da Valfurva(1734m slm) presenta una lunghezza di 13,5 km con 884 m di dislivello e una pendenza media del 6,5 %.

Link utile per la salita del Passo Gavia


Mortirolo (1852 m slm)

Da Mazzo (Lombardia-partenza da 552m slm) distanza della salita  12,4 km, dislivello di 1300 m e una pendenza media del 10,5 % .

Da Edolo  (Lombardia-partenza da 699m slm) distanza 17,2 km, dislivello 1153 m e pendenza media del 6,7 % .

Da Monno (Lombardia – partenza 1053m slm) distanza 10,7 km, dislivello 799 m e pendenza media 7,5 %.

Link utile sulle salite del Mortirolo


Ti potrebbe interessare sullo stesso argomento

Calcolare la pendenza di una salita 

Quanto influisce il peso della bici in termini di potenza?

Stima inflazione per settembre 2021 +2,6% in un anno

A  settembre 2021 l’inflazione in Italia  registra una diminuzione dello 0,1% su base mensile e un aumento del 2,6% su base annua da +2,0% di Agosto scorso (vedi tabella di seguito).

Per trovare un valore simile a quello di settembre 2021 bisogna tornare indietro a ottobre 2012 (inflazione uguale 2,6% annua). Quindi il valore di questo mese è il più alto registrato da novembre 2012. Nel grafico è evidente. 

 

Tabella dati inflazione Gennaio 2021 – Agosto 2021

Periodi Inflazione annua Inflazione mensile
Gennaio-2020 Gennaio-2021 0,4% 0,7%
Febbraio-2020 Febbraio-2021 0,6% 0,1%
Marzo-2020 Marzo-2021 0,8% 0,3%
Aprile-2020 Aprile-2021 1,1% 0,4%
Maggio-2020 Maggio-2021 1,3% 0,0%
Giugno-2020 Giugno-2021 1,3% 0,1%
Luglio-2020 Luglio-2021 1,9% 0,5%
Agosto-2020 Agosto-2021 2,0% 0,4%

 

L’ISTAT nel comunicato del 30 settembre, precisa che:

l’inflazione anche nel mese di settembre continua a essere sostenuta in larga parte dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici (da +19,8% di agosto a +20,2%) sia di quelli della componente regolamentata (da +34,4% a +34,3%) sia dei prezzi di quella non regolamentata (da +12,8% a +13,3%). Questi ultimi contribuiscono all’accelerazione rispetto ad agosto, che si deve in misura ancora più ampia ai prezzi dei Beni alimentari (da +0,7% a +1,2%), a quelli dei Beni durevoli (da +0,5% a +1,0%) e a quelli dei Servizi relativi ai trasporti (che invertono la tendenza da -0,4% a +2,0%). Un contributo all’accelerazione dell’inflazione viene anche dai prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,5% a +1,8%).

Salgono ancora i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona che passano da +0,6% a +1,2% e anche  quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto che salgono da +2,4% a +2,8%.

Le stime dell’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra un aumento dell’1,4% su base mensile e del 3,0% su base annua (da +2,5% di agosto). La diversa dinamica congiunturale dell’IPCA rispetto al NIC si deve alla fine dei saldi estivi, di cui il NIC non tiene conto.


Potrebbe interessarti sullo stesso argomento

Panoramica dell’inflazione in Italia

Inflazione in Italia ancora in aumento ad Agosto 2021

Inflazione in Italia ad Agosto 2021 è uguale a 2% come variazione annua

L’inflazione per il periodo Agosto 2021 è uguale a  2% come variazione annuale e 0,4% come variazione mensile.

La stima preliminare dell’inflazione per Agosto 2021 era stata 0,5% e 2,1% come variazione mensile e annuale.

La lieve accelerazione tendenziale dell’inflazione si deve prevalentemente a quella dei prezzi dei Beni energetici (da +18,6% di luglio a +19,8%) e in particolare di quelli della componente non regolamentata (da +11,2% a +12,8%), mentre i prezzi della componente regolamentata continuano a registrare una crescita molto ampia (e in lieve accelerazione da +34,2% a +34,4%). Contribuiscono a questa dinamica, ma in misura minore, i prezzi degli Alimentari non lavorati (che invertono la tendenza da -0,2% a +0,8%), mentre i prezzi dei Servizi relativi ai trasporti amplificano di poco la loro flessione (da -0,2% a -0,4%).

 

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Agosto 2021 2,0%
Luglio 2021 1,9%
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Agosto 2020 -0,5%
Inflazione Media 0,6%

L’ultimo indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, utile per aggiornare canone, assegni familiari e assegno di mantenimento al coniuge, registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a 0,5% e 2,1% su base annua.

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat per Agosto 2021 del 15/9/2021

Leggero rallentamento dell’inflazione USA ad agosto 2021

Dopo l’ultimo record dell’inflazione raggiunto  a luglio 2021 con 5,4% ad agosto l’inflazione fa un passo indietro registrando un valore di 5,3% con un +0,2% rispetto a Luglio scorso.

Lo riferisce oggi il Bureau of Labor Statistics. Negli ultimi 12 mesi, tutti gli articoli l’indice è aumentato del 5,3 per cento prima dell’adeguamento stagionale.

Gli indici per benzina, mobili e  cibo sono aumentati ad agosto. L’indice energetico è aumentato del 2,0 percento, principalmente a causa di un 2,8 percento dell’indice della benzina. L’indice per il cibo è aumentato dello 0,4 per cento, con gli indici per il cibo portato a casa e il cibo fuori casa che aumentano entrambi dello 0,4 per cento.

L’indice per tutti gli articoli meno cibo ed energia è aumentato dello 0,1 percento ad agosto, l’aumento più basso da febbraio 2021.

Gli  indici per i nuovi veicoli, le attività ricreative e le cure mediche sono aumentati anche in agosto.

Gli indici per le tariffe aeree, auto e camion usati e l’assicurazione dei veicoli a motore è diminuita nel corso del mese.

In definitiva come scritto in apertura l’indice di tutte le voci è aumentato del 5,3% per i 12 mesi, un valore inferiore rispetto all’aumento del 5,4 per cento per il periodo conclusosi a luglio. 

La sintesi sull’ultimo dato negli USA

Tabella dati variazioni annuali e mensili da Luglio 2020 ad Agosto 2021

N Periodi Inflazione annua Inflazione mensile
1 Luglio-2019 Luglio-2020 1,0% 0,5%
2 Agosto-2019 Agosto-2020 1,3% 0,3%
3 Settembre-2019 Settembre-2020 1,4% 0,1%
4 Ottobre-2019 Ottobre-2020 1,2% 0,0%
5 Novembre-2019 Novembre-2020 1,2% -0,1%
6 Dicembre-2019 Dicembre-2020 1,4% 0,1%
7 Gennaio-2020 Gennaio-2021 1,4% 0,4%
8 Febbraio-2020 Febbraio-2021 1,7% 0,5%
9 Marzo-2020 Marzo-2021 2,6% 0,7%
10 Aprile-2020 Aprile-2021 4,2% 0,8%
11 Maggio-2020 Maggio-2021 5,0% 0,8%
12 Giugno-2020 Giugno-2021 5,4% 0,9%
13 Luglio-2020 Luglio-2021 5,4% 0,5%
14 Agosto-2020 Agosto-2021 5,3% 0,2%