Inflazione in Italia a Settembre 2021 ancora su: + 2,5%

Inflazione Settembre 2021 uguale a 2,5%

L’inflazione per il periodo Settembre 2021 è uguale a -0,2% come variazione mensile e 2,5% come variazione annuale.

La stima dell’inflazione per Settembre 2021 era stata -0,1% e 2,6% come variazione mensile e annuale.

L’inflazione anche nel mese di settembre continua a essere sostenuta in larga parte dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici (da +19,8% di agosto a +20,2%) sia della componente regolamentata (da +34,4% a +34,3%) sia di quella non regolamentata (da +12,8% a +13,3%).

Si vedano le statistiche dei prezzi dei carburanti.

Questi ultimi contribuiscono all’accelerazione rispetto ad agosto, che si deve anche e in misura più ampia ai prezzi dei Beni alimentari (da +0,7% a +1,0%), a quelli dei Beni durevoli (da +0,5% a +1,0%) e a quelli dei Servizi relativi ai trasporti (che invertono la tendenza da -0,4% a +2,0%).

Un contributo all’accelerazione dell’inflazione viene anche dai prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,5% a +1,8%).

Il calo congiunturale dell’indice generale è dovuto prevalentemente alla diminuzione dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (-3,1%) e dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (-0,5%), in entrambi i casi dovuta per lo più a fattori stagionali; tale dinamica è stata solo in parte compensata dall’aumento dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+0,8%).

 

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Settembre 2021 2,5%
Agosto 2021 2,0%
Luglio 2021 1,9%
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Inflazione Media 0,8%

L’ultimo indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, utile per aggiornare canone, assegni familiari e assegno di mantenimento al coniuge, registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a -0,2% e 2,6% su base annua.

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat per Settembre 2021 del 15/10/2021

Inflazione USA a settembre 2021 risale leggermente

L’inflazione negli Stati Uniti d’America a Settembre 2021 registra un aumento annuo del 5,4%

La variazione mensile a settembre è stata uguale a 0.3% Il mese scorso (agosto 2021) l’aumento annuale era stato 5,3%.

 

 

Gli indici per cibo e alloggio sono aumentati a settembre. L’indice degli alimentari  è aumentato dello 0,9 percento, con l’indice per il cibo da asporto in aumento dell’1,2 percento.

L’indice energetico è aumentato dell’1,3%, con l’indice della benzina in aumento 1,2 per cento.

L’indice per tutte le voci meno cibo ed energia è aumentato dello 0,2 per cento a settembre, dopo essere aumentato dello 0,1 per cento ad agosto.

Insieme all’indice per il ricovero, gli indici per veicoli nuovi, arredi e operazioni per la casa nonché  dell’assicurazione auto sono aumentati a settembre.

Gli indici delle tariffe aeree, abbigliamento, e le auto e i camion usati sono tutti diminuiti nel corso del mese.

Come si può notare dal grafico sotto l’energia è stata la categoria che ha subito il maggior rialzo.

L’indice energetico è aumentato del 24,8 percento negli ultimi 12 mesi e l’indice alimentare è aumentato del 4,6% nello stesso periodo.

Ultimo dato INFLAZIONE USA

Confronto Inflazione Italia vs USA

Stima inflazione per settembre 2021 +2,6% in un anno

A  settembre 2021 l’inflazione in Italia  registra una diminuzione dello 0,1% su base mensile e un aumento del 2,6% su base annua da +2,0% di Agosto scorso (vedi tabella di seguito).

Per trovare un valore simile a quello di settembre 2021 bisogna tornare indietro a ottobre 2012 (inflazione uguale 2,6% annua). Quindi il valore di questo mese è il più alto registrato da novembre 2012. Nel grafico è evidente. 

 

Tabella dati inflazione Gennaio 2021 – Agosto 2021

Periodi Inflazione annua Inflazione mensile
Gennaio-2020 Gennaio-2021 0,4% 0,7%
Febbraio-2020 Febbraio-2021 0,6% 0,1%
Marzo-2020 Marzo-2021 0,8% 0,3%
Aprile-2020 Aprile-2021 1,1% 0,4%
Maggio-2020 Maggio-2021 1,3% 0,0%
Giugno-2020 Giugno-2021 1,3% 0,1%
Luglio-2020 Luglio-2021 1,9% 0,5%
Agosto-2020 Agosto-2021 2,0% 0,4%

 

L’ISTAT nel comunicato del 30 settembre, precisa che:

l’inflazione anche nel mese di settembre continua a essere sostenuta in larga parte dalla crescita dei prezzi dei Beni energetici (da +19,8% di agosto a +20,2%) sia di quelli della componente regolamentata (da +34,4% a +34,3%) sia dei prezzi di quella non regolamentata (da +12,8% a +13,3%). Questi ultimi contribuiscono all’accelerazione rispetto ad agosto, che si deve in misura ancora più ampia ai prezzi dei Beni alimentari (da +0,7% a +1,2%), a quelli dei Beni durevoli (da +0,5% a +1,0%) e a quelli dei Servizi relativi ai trasporti (che invertono la tendenza da -0,4% a +2,0%). Un contributo all’accelerazione dell’inflazione viene anche dai prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,5% a +1,8%).

Salgono ancora i prezzi dei Beni alimentari, per la cura della casa e della persona che passano da +0,6% a +1,2% e anche  quelli dei prodotti ad alta frequenza d’acquisto che salgono da +2,4% a +2,8%.

Le stime dell’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra un aumento dell’1,4% su base mensile e del 3,0% su base annua (da +2,5% di agosto). La diversa dinamica congiunturale dell’IPCA rispetto al NIC si deve alla fine dei saldi estivi, di cui il NIC non tiene conto.


Potrebbe interessarti sullo stesso argomento

Panoramica dell’inflazione in Italia

Inflazione in Italia ancora in aumento ad Agosto 2021

Inflazione in Italia ad Agosto 2021 è uguale a 2% come variazione annua

L’inflazione per il periodo Agosto 2021 è uguale a  2% come variazione annuale e 0,4% come variazione mensile.

La stima preliminare dell’inflazione per Agosto 2021 era stata 0,5% e 2,1% come variazione mensile e annuale.

La lieve accelerazione tendenziale dell’inflazione si deve prevalentemente a quella dei prezzi dei Beni energetici (da +18,6% di luglio a +19,8%) e in particolare di quelli della componente non regolamentata (da +11,2% a +12,8%), mentre i prezzi della componente regolamentata continuano a registrare una crescita molto ampia (e in lieve accelerazione da +34,2% a +34,4%). Contribuiscono a questa dinamica, ma in misura minore, i prezzi degli Alimentari non lavorati (che invertono la tendenza da -0,2% a +0,8%), mentre i prezzi dei Servizi relativi ai trasporti amplificano di poco la loro flessione (da -0,2% a -0,4%).

 

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Agosto 2021 2,0%
Luglio 2021 1,9%
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Agosto 2020 -0,5%
Inflazione Media 0,6%

L’ultimo indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, utile per aggiornare canone, assegni familiari e assegno di mantenimento al coniuge, registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a 0,5% e 2,1% su base annua.

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat per Agosto 2021 del 15/9/2021

Leggero rallentamento dell’inflazione USA ad agosto 2021

Dopo l’ultimo record dell’inflazione raggiunto  a luglio 2021 con 5,4% ad agosto l’inflazione fa un passo indietro registrando un valore di 5,3% con un +0,2% rispetto a Luglio scorso.

Lo riferisce oggi il Bureau of Labor Statistics. Negli ultimi 12 mesi, tutti gli articoli l’indice è aumentato del 5,3 per cento prima dell’adeguamento stagionale.

Gli indici per benzina, mobili e  cibo sono aumentati ad agosto. L’indice energetico è aumentato del 2,0 percento, principalmente a causa di un 2,8 percento dell’indice della benzina. L’indice per il cibo è aumentato dello 0,4 per cento, con gli indici per il cibo portato a casa e il cibo fuori casa che aumentano entrambi dello 0,4 per cento.

L’indice per tutti gli articoli meno cibo ed energia è aumentato dello 0,1 percento ad agosto, l’aumento più basso da febbraio 2021.

Gli  indici per i nuovi veicoli, le attività ricreative e le cure mediche sono aumentati anche in agosto.

Gli indici per le tariffe aeree, auto e camion usati e l’assicurazione dei veicoli a motore è diminuita nel corso del mese.

In definitiva come scritto in apertura l’indice di tutte le voci è aumentato del 5,3% per i 12 mesi, un valore inferiore rispetto all’aumento del 5,4 per cento per il periodo conclusosi a luglio. 

La sintesi sull’ultimo dato negli USA

Tabella dati variazioni annuali e mensili da Luglio 2020 ad Agosto 2021

N Periodi Inflazione annua Inflazione mensile
1 Luglio-2019 Luglio-2020 1,0% 0,5%
2 Agosto-2019 Agosto-2020 1,3% 0,3%
3 Settembre-2019 Settembre-2020 1,4% 0,1%
4 Ottobre-2019 Ottobre-2020 1,2% 0,0%
5 Novembre-2019 Novembre-2020 1,2% -0,1%
6 Dicembre-2019 Dicembre-2020 1,4% 0,1%
7 Gennaio-2020 Gennaio-2021 1,4% 0,4%
8 Febbraio-2020 Febbraio-2021 1,7% 0,5%
9 Marzo-2020 Marzo-2021 2,6% 0,7%
10 Aprile-2020 Aprile-2021 4,2% 0,8%
11 Maggio-2020 Maggio-2021 5,0% 0,8%
12 Giugno-2020 Giugno-2021 5,4% 0,9%
13 Luglio-2020 Luglio-2021 5,4% 0,5%
14 Agosto-2020 Agosto-2021 5,3% 0,2%

Ad agosto(dato provvisiorio) inflazione +2,1% in un anno

La stima ISTAT dell’inflazione per Agosto 2021 uguale a 2,1%

La stima dell’inflazione per Agosto 2021 comunicata dall’Istat il 31/8/2021 è uguale a 0,5% come variazione mensile e 1,9% come variazione annuale.

La stima dell’inflazione per il periodo precedente (Luglio 2021) fu 0,3% come variazione mensile e 1,8% come variazione annuale.

Il dato ufficiale dell’inflazione annua a luglio scorso è stato uguale a 1,9% e 0,5% quello mensile.

L’inflazione in ITALIA in 12 mesi è passata da -0,6% di settembre 2020 alla stima attuale, relativa ad Agosto 2021 uguale  a 2,1%.

Tabella ultime stime Istat e valori ufficiali dell’inflazione

Nella tabella seguente sono riportate nelle prime due colonne i valori delle stime Istat del dato dell’inflazione per il periodo indicato e nelle successive i valori definitivi per lo stesso periodo

 
Periodo Var%
Stima Inf. mese
Var%
Stima Inf. anno
Inflazione mese Inflazione anno
Gennaio 2021 0,5% 0,2% 0,7% 0,4%
Febbraio 2021 0,1% 0,6% 0,1% 0,6%
Marzo 2021 0,3% 0,8% 0,3% 0,8%
Marzo 2021 0,3% 0,8% 0,3% 0,8%
Aprile 2021 0,4% 1,1% 0,4% 1,1%
Maggio 2021 0% 1,3% 0% 1,3%
Giugno 2021 0,1% 1,3% 0,1% 1,3%
Luglio 2021 0,3% 1,8% 0,5% 1,9%
Agosto 2021 0,5% 2,1% ND ND

L’ISTAT precisa che l’accelerazione tendenziale dell’inflazione si deve prevalentemente a quella dei prezzi dei Beni energetici (da +18,6% di luglio a +19,8%) e in particolare a quelli della componente non regolamentata (da +11,2% a +12,8%), mentre i prezzi della componente regolamentata continuano a registrare una crescita molto ampia (e in lieve accelerazione da +34,2% a +34,4%).

Contribuiscono a questa dinamica, ma in misura minore, i prezzi degli Alimentari lavorati (che accelerano da +0,2% a +0,8%) e quelli degli Alimentari non lavorati (che invertono la tendenza da -0,2% a +0,8%).

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Agosto 2021 2,1% (STIMA)
Luglio 2021 1,9%
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Agosto 2020 -0,5%
Inflazione Media 0,5%

 

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat del 31/8/2021per il periodo Agosto 2021 

L’inflazione a luglio 2021 +1,9% in un anno

Ultimo indice ISTAT dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC con tabacchi), registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a 0,5% e 1,9% su base annua (rispetto a Luglio 2020). Da sottolineare che l‘inflazione annua del precedente periodo da Giugno 2021 a Giugno 2020 era  stata del 1,3%.

Per trovare un valore simile bisogna tornare indietro ad aprile 2017 (1,9%). Qui sotto la tabella e il grafico con i dati annuali dell’inflazione da  Aprile 2017.

L’inflazione in Italia non torva sosta: si è passati da un valore di -0,6% di settembre 2020 al valore attuale di 1,9%.

Periodo< Valore annuo inflazione (%)
Aprile-2016 Aprile-2017 1,9%
Maggio-2016 Maggio-2017 1,4%
Giugno-2016 Giugno-2017 1,2%
Luglio-2016 Luglio-2017 1,1%
Agosto-2016 Agosto-2017 1,2%
Settembre-2016 Settembre-2017 1,1%
Ottobre-2016 Ottobre-2017 1,0%
Novembre-2016 Novembre-2017 0,9%
Dicembre-2016 Dicembre-2017 0,9%
Gennaio-2017 Gennaio-2018 0,9%
Febbraio-2017 Febbraio-2018 0,5%
Marzo-2017 Marzo-2018 0,8%
Aprile-2017 Aprile-2018 0,5%
Maggio-2017 Maggio-2018 1,0%
Giugno-2017 Giugno-2018 1,3%
Luglio-2017 Luglio-2018 1,5%
Agosto-2017 Agosto-2018 1,6%
Settembre-2017 Settembre-2018 1,4%
Ottobre-2017 Ottobre-2018 1,6%
Novembre-2017 Novembre-2018 1,6%
Dicembre-2017 Dicembre-2018 1,1%
Gennaio-2018 Gennaio-2019 0,9%
Febbraio-2018 Febbraio-2019 1,0%
Marzo-2018 Marzo-2019 1,0%
Aprile-2018 Aprile-2019 1,1%
Maggio-2018 Maggio-2019 0,8%
Giugno-2018 Giugno-2019 0,7%
Luglio-2018 Luglio-2019 0,4%
Agosto-2018 Agosto-2019 0,4%
Settembre-2018 Settembre-2019 0,3%
Ottobre-2018 Ottobre-2019 0,2%
Novembre-2018 Novembre-2019 0,2%
Dicembre-2018 Dicembre-2019 0,5%
Gennaio-2019 Gennaio-2020 0,5%
Febbraio-2019 Febbraio-2020 0,3%
Marzo-2019 Marzo-2020 0,1%
Aprile-2019 Aprile-2020 0,0%
Maggio-2019 Maggio-2020 -0,2%
Giugno-2019 Giugno-2020 -0,2%
Luglio-2019 Luglio-2020 -0,4%
Agosto-2019 Agosto-2020 -0,5%
Settembre-2019 Settembre-2020 -0,6%
Ottobre-2019 Ottobre-2020 -0,3%
Novembre-2019 Novembre-2020 -0,2%
Dicembre-2019 Dicembre-2020 -0,2%
Gennaio-2020 Gennaio-2021 0,4%
Febbraio-2020 Febbraio-2021 0,6%
Marzo-2020 Marzo-2021 0,8%
Aprile-2020 Aprile-2021 1,1%
Maggio-2020 Maggio-2021 1,3%
Giugno-2020 Giugno-2021 1,3%
Luglio-2020 Luglio-2021 1,9%

 

Inflazione Luglio 2021-Dati provvisori

A  luglio 2021 la stima ISTAT dell’inflazione in Italia registra un aumento dello 0,3% su base mensile e dell’1,8% su base annua (da +1,3% del mese precedente).

 

L’aumento dei prezzi  si deve prevalentemente a quella dei prezzi dei Beni energetici che passano da +14,1% di giugno a +16,9% e in particolare a quelli della componente regolamentata che registrano a luglio un’impennata della crescita da +16,9% a +29,0%, mentre i prezzi della componente non regolamentata rallentano da +12,8% a +11,2%.

Contribuiscono all’aumento anche se in misura minore, i prezzi degli Alimentari lavorati (che invertono la tendenza da -0,4% a +0,4%), quelli degli Alimentari non lavorati (che riducono la flessione da -1,1% a -0,2%), la lieve accelerazione dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da +1,0% a +1,3%) e la minore flessione di quelli dei Servizi relativi ai
trasporti (da -1,4% a -0,2%).

Secondo le stime preliminari, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) registra una diminuzione dell’1,1% su base mensile, a causa dei saldi estivi di cui il NIC non tiene conto, e un aumento dello 0,9% su base annua (da +1,3% di giugno).  Qui sotto il grafico IPCA.

 

L’Inflazione corrente in Italia

Il comunicato ISTAT

Inflazione a giugno 2021 stabile a 1,3%

L’inflazione a Giugno 2021 si arresta al 1,3% 

L’inflazione per il periodo Giugno 2021 è uguale a 0,1% come variazione mensile e 1,3% come variazione annuale. Valore identico a maggio scorso. La stima dell’inflazione per Giugno 2021 era stata 0,1% e 1,3% come variazione mensile e annuale.

L’inflazione continua a essere dovuta soprattutto alla crescita sostenuta dei prezzi dei Beni energetici (che accelerano lievemente da +13,8% di maggio a +14,1%) sia della componente regolamentata (da +16,8% a +16,9%) sia di quella non regolamentata (da +12,6% a +12,8%). Sono poi da segnalare, da un lato, la ripresa della crescita dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (da una variazione tendenziale nulla a +1,0%) e l’attenuarsi della flessione di quelli degli Alimentari lavorati (da -1,1% a -0,4%), e dall’altro i cali più marcati dei prezzi degli Alimentari non lavorati (da -0,4% a -1,1%) e di quelli dei Servizi relativi ai trasporti (da -0,2% a -1,4%).

 

Tabella ultimi dati inflazione

Periodo Inflazione
annua
Giugno 2021 1,3%
Maggio 2021 1,3%
Aprile 2021 1,1%
Marzo 2021 0,8%
Febbraio 2021 0,6%
Gennaio 2021 0,4%
Dicembre 2020 -0,2%
Novembre 2020 -0,2%
Ottobre 2020 -0,3%
Settembre 2020 -0,6%
Agosto 2020 -0,5%
Luglio 2020 -0,4%
Giugno 2020 -0,2%
Inflazione Media 0,2%

L’ultimo indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI), al netto dei tabacchi, utile per aggiornare canone, assegni familiari e assegno di mantenimento al coniuge, registra una variazione tendenziale su base mensile uguale a 0,2% e 1,4% su base annua.

Raccolta degli indici ISTAT FOI,NIC e IPCA pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale

 

Comunicato Istat per Giugno 2021 del 15/0/2021