Vendite al dettaglio in aumento a febbraio 2018 dello 0,4% rispetto a gennaio 2018 e in diminuzione rispetto all’anno precedente

L’ISTAT ha comunicato che a febbraio 2018 le vendite al dettaglio registrano un aumento, rispetto al mese precedente, dello 0,4% in valore e dello 0,9% in volume.Spesa al dettaglio. Carrello alimentari

Cosa aumenta?

Ad aumentare sono sia le vendite di beni alimentari (+0,4% in valore e +1,2% in volume), sia quelle di beni non alimentari (+0,3% in valore e +0,7% in volume).

(altro…)

Stima ISTAT inflazione a marzo 2018: +0,4% mensile e +0,9% in un anno

Oggi l’ISTAT ha diffuso la stima del dato dell’inflazione relativo a Marzo 218

Grafico Inflazione Italia  Gennaio 2015 - Febbraio 2018
Grafico Inflazione Italia Gennaio 2015 – Febbraio 2018

Secondo le stime preliminari, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,4% su base mensile e dello 0,9% su base annua (da +0,5% di febbraio).

L’inversione di tendenza fatta registrare dai prezzi dei Beni alimentari, trainata dal rialzo degli Alimentari lavorati (+2,5%, da +1,3% di febbraio) e favorita dall’ampia riduzione della flessione degli Alimentari non lavorati (-0,4% da -3,2%) fa salire l’inflazione.

A contribuire all’accelerazione dell’inflazione sono anche i prezzi dei Tabacchi (+2,2% da +0,3%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+2,5% da +1,9%).

 

Tabella inflazione annua e mensile da Gennaio 2015 a Febbraio 2018

Periodi Inflazione
annua
Inflazione
mensile
Inflazione Media
Valore parziale
Gennaio-2014 Gennaio-2015 -0.6% -0.4% -0.9%
Febbraio-2014 Febbraio-2015 -0.1% 0.4% -0.9%
Marzo-2014 Marzo-2015 -0.1% 0.1% 0.3%
Aprile-2014 Aprile-2015 -0.1% 0.2% -0.1%
Maggio-2014 Maggio-2015 0.1% 0.1% -0.3%
Giugno-2014 Giugno-2015 0.2% 0.2% 0.2%
Luglio-2014 Luglio-2015 0.2% -0.1% 0.0%
Agosto-2014 Agosto-2015 0.2% 0.2% -0.1%
Settembre-2014 Settembre-2015 0.2% -0.4% 0.2%
Ottobre-2014 Ottobre-2015 0.3% 0.2% 0.1%
Novembre-2014 Novembre-2015 0.1% -0.4% -0.0%
Dicembre-2014 Dicembre-2015 0.1% 0.0% -0.1%
Gennaio-2015 Gennaio-2016 0.3% -0.2% 0.2%
Febbraio-2015 Febbraio-2016 -0.3% -0.2% 0.1%
Marzo-2015 Marzo-2016 -0.2% 0.2% 0.0%
Aprile-2015 Aprile-2016 -0.5% -0.1% -0.0%
Maggio-2015 Maggio-2016 -0.3% 0.3% -0.1%
Giugno-2015 Giugno-2016 -0.4% 0.1% -0.1%
Luglio-2015 Luglio-2016 -0.1% 0.2% -0.0%
Agosto-2015 Agosto-2016 -0.1% 0.2% -0.1%
Settembre-2015 Settembre-2016 0.1% -0.2% -0.1%
Ottobre-2015 Ottobre-2016 -0.2% -0.1% -0.0%
Novembre-2015 Novembre-2016 0.1% -0.1% -0.1%
Dicembre-2015 Dicembre-2016 0.5% 0.4% -0.1%
Gennaio-2016 Gennaio-2017 1.0% 0.3% 0.0%
Febbraio-2016 Febbraio-2017 1.6% 0.4% 0.0%
Marzo-2016 Marzo-2017 1.4% 0.0% 0.1%
Aprile-2016 Aprile-2017 1.9% 0.4% 0.2%
Maggio-2016 Maggio-2017 1.4% -0.2% 0.2%
Giugno-2016 Giugno-2017 1.2% -0.1% 0.2%
Luglio-2016 Luglio-2017 1.1% 0.1% 0.3%
Agosto-2016 Agosto-2017 1.2% 0.3% 0.3%
Settembre-2016 Settembre-2017 1.1% -0.3% 0.3%
Ottobre-2016 Ottobre-2017 1.0% -0.2% 0.4%
Novembre-2016 Novembre-2017 0.9% -0.2% 0.4%
Dicembre-2016 Dicembre-2017 0.9% 0.4% 0.4%
Gennaio-2017 Gennaio-2018 0.9% 0.3% 0.3%
Febbraio-2017 Febbraio-2018 0.5% 0.0% 0.4%

Inflazione Italia Febbraio 2018 confermata in discesa

In Italia l’inflazione mensile da Gennaio 2018 a Febbraio resta stabile a differenza della stima che aveva dato un dato uguale a 0,1% .

Su base annua passa dallo 0,9% di gennaio 2018 allo 0,5% di febbraio 2018. La tabella sotto ci da una chiara lettura delle ultime 14 rilevazioni

Tabella inflazione annua Gennaio 2017 – Febbraio 2018

N Periodi Inflazione
annua
Inflazione
mensile
1 Gennaio-2016 Gennaio-2017 1.0% 0.3%
2 Febbraio-2016 Febbraio-2017 1.6% 0.4%
3 Marzo-2016 Marzo-2017 1.4% 0.0%
4 Aprile-2016 Aprile-2017 1.9% 0.4%
5 Maggio-2016 Maggio-2017 1.4% -0.2%
6 Giugno-2016 Giugno-2017 1.2% -0.1%
7 Luglio-2016 Luglio-2017 1.1% 0.1%
8 Agosto-2016 Agosto-2017 1.2% 0.3%
9 Settembre-2016 Settembre-2017 1.1% -0.3%
10 Ottobre-2016 Ottobre-2017 1.0% -0.2%
11 Novembre-2016 Novembre-2017 0.9% -0.2%
12 Dicembre-2016 Dicembre-2017 0.9% 0.4%
13 Gennaio-2017 Gennaio-2018 0.9% 0.3%
14 Febbraio-2017 Febbraio-2018 0.5% 0.0%

La frenata dell’inflazione, precisano dall’ISTAT – si deve prevalentemente all’inversione di tendenza dei prezzi degli Alimentari non lavorati (-3,2% da +0,4% di gennaio), cui si aggiunge il rallentamento della crescita dei prezzi sia degli Alimentari lavorati (+1,3% da +2,1%) sia dei Beni energetici regolamentati (+5,3% da +6,4%).

Il rallentamento non riguarda la dinamica dell’”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, che si attesta a +0,6% come a gennaio.

L’inflazione al netto dei soli Beni energetici si riduce invece di quattro decimi di punto percentuale (+0,2%, da +0,6% del mese precedente).

L’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dello 0,5% su base mensile (a causa principalmente delle ulteriori riduzioni di prezzo registrate per i saldi invernali di abbigliamento e calzature) e aumenta dello 0,5% su base annua (da +1,2% a gennaio). 

Inflazione USA 2,2% a febbraio 2018. Stabile quella mensile in leggera salita per l’anno

Il Dipartimento di Statistica degli Stati Uniti ha riportato oggi il dato dell’inflazione americana.

Grafico Inflazione USA

Negli ultimi 12 mesi, l’indice di tutti gli articoli è aumentato del 2,2%  rispetto a febbraio 2017 e rispetto a gennaio 2018 l’aumento ha confermato lo 0,5% di gennaio 2018 (rispetto a dicembre 2017)

Tabella inflazione annua Febbraio 2015 – Febbraio 2018

N Periodi Inflazione
annua
Inflazione
mensile
1 Febbraio-2014 Febbraio-2015 -0.0% 0.4%
2 Marzo-2014 Marzo-2015 -0.1% 0.6%
3 Aprile-2014 Aprile-2015 -0.2% 0.2%
4 Maggio-2014 Maggio-2015 -0.0% 0.5%
5 Giugno-2014 Giugno-2015 0.1% 0.4%
6 Luglio-2014 Luglio-2015 0.2% 0.0%
7 Agosto-2014 Agosto-2015 0.2% -0.1%
8 Settembre-2014 Settembre-2015 -0.0% -0.2%
9 Ottobre-2014 Ottobre-2015 0.2% -0.0%
10 Novembre-2014 Novembre-2015 0.5% -0.2%
11 Dicembre-2014 Dicembre-2015 0.7% -0.3%
12 Gennaio-2015 Gennaio-2016 1.4% 0.2%
13 Febbraio-2015 Febbraio-2016 1.0% 0.1%
14 Marzo-2015 Marzo-2016 0.9% 0.4%
15 Aprile-2015 Aprile-2016 1.1% 0.5%
16 Maggio-2015 Maggio-2016 1.0% 0.4%
17 Giugno-2015 Giugno-2016 1.0% 0.3%
18 Luglio-2015 Luglio-2016 0.8% -0.2%
19 Agosto-2015 Agosto-2016 1.1% 0.1%
20 Settembre-2015 Settembre-2016 1.5% 0.2%
21 Ottobre-2015 Ottobre-2016 1.6% 0.1%
22 Novembre-2015 Novembre-2016 1.7% -0.2%
23 Dicembre-2015 Dicembre-2016 2.1% 0.0%
24 Gennaio-2016 Gennaio-2017 2.5% 0.6%
25 Febbraio-2016 Febbraio-2017 2.7% 0.3%
26 Marzo-2016 Marzo-2017 2.4% 0.1%
27 Aprile-2016 Aprile-2017 2.2% 0.3%
28 Maggio-2016 Maggio-2017 1.9% 0.1%
29 Giugno-2016 Giugno-2017 1.6% 0.1%
30 Luglio-2016 Luglio-2017 1.7% -0.1%
31 Agosto-2016 Agosto-2017 1.9% 0.3%
32 Settembre-2016 Settembre-2017 2.2% 0.5%
33 Ottobre-2016 Ottobre-2017 2.0% -0.1%
34 Novembre-2016 Novembre-2017 2.2% 0.0%
35 Dicembre-2016 Dicembre-2017 2.1% -0.1%
36 Gennaio-2017 Gennaio-2018 2.1% 0.5%
37 Febbraio-2017 Febbraio-2018 2.2% 0.5%

Gli indici per l’assicurazione di ripari, abbigliamento e veicoli a motore sono tutti aumentati e l’indice alimentare è rimasto invariato a febbraio, come un calo dell’indice per il cibo a  Casa compensare un aumento dell’indice di cibo lontano da casa

L’indice di energia Aumentato leggermente, con il suo indice componente misto.

A febbraio sono aumentate anche le tariffe per istruzione, cura personale e compagnie aeree
Al contrario, gli indici per la comunicazione,  nuovi veicoli, le cure mediche e l’uso di auto e camion sono diminuiti nel corso del mese.

Qui il dettaglio dell’inflazione media negli USA  e qui la la pagina con l’ultimo dato USA

Stima Istat inflazione per il mese di febbraio 2018. Dati in discesa

L’Istat stima che a  febbraio 2018, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da +0,9% di gennaio).

Qui la tabella dell’inflazione per l’anno 2018 con le variazioni annuali e mensili

L’ISTAT precisa che la frenata dell’inflazione si deve quasi esclusivamente alle componenti più volatili e in particolare al calo dei prezzi degli Alimentari non lavorati (-3,2%, che invertono la tendenza da +0,4% di gennaio), cui si aggiunge il rallentamento della crescita dei prezzi dei Beni energetici, soprattutto di quelli regolamentati (+5,2% da +6,4%).

Pertanto, l'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi sale di un decimo di punto percentuale (+0,7% da +0,6% di gennaio) mentre quella al netto dei soli Beni energetici si dimezza e si attesta a +0,3% (dal +0,6% registrato nel mese precedente).

 

Secondo le stime preliminari, l’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA) diminuisce dello 0,3% su base mensile e aumenta dello 0,7% su base annua (era +1,2% a gennaio).

Qui la panoramica sull’inflazione in Italia con tabelle e grafici mentre qui puoi prevedere tramite la nostra utility l’inflazione.

Stima Istat inflazione gennaio 2018: 0,2 per cento rispetto a dicembre 2017 e 0,8% in un anno

A gennaio 2018 l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,2% rispetto a dicembre 2017 e dello 0,8% su base annua (era +0,9% a dicembre 2017).

Mesi Indici anno 
2016
Indici anno 
2017
Var%
annua
Var%
mensile
Gennaio 2017 99,6 100,6 1,0% 0,3%
Febbraio 2017 99,4 101 1,6% 0,4%
Marzo 2017 99,6 101 1,4% 0%
Aprile 2017 99,5 101,4 1,9% 0,4%
Maggio 2017 99,8 101,2 1,4% -0,2%
Giugno 2017 99,9 101,1 1,2% -0,1%
Luglio 2017 100,1 101,2 1,1% 0,1%
Agosto 2017 100,3 101,5 1,2% 0,3%
Settembre 2017 100,1 101,2 1,1% -0,3%
Ottobre 2017 100 101 1,0% -0,2%
Novembre 2017 99,9 100,8 0,9% -0,2%
Dicembre 2017 100,3 101,2 0,9% 0,4%
Media Annua (2017)     1,2%  
Gennaio 2018 100,6 (*)101,4 0,8% 0,2%

L’inflazione come si vede dalla tabella sopra scende di 0,2 su base mensile (era 0,4 a dicembre 2017). La lieve frenata dell’inflazione dicono dall’ISTAT, si deve per lo più al rallentamento della crescita dei prezzi degli Alimentari non lavorati (+0,1%, da +2,4% di dicembre 2017), dei Beni energetici non regolamentati (+2,5% da +4,4%) e dei Servizi relativi ai trasporti (+1,4% da +2,8%), mitigato dall’accelerazione dei prezzi degli Alimentari lavorati (+2,3% da +0,8%) e degli Energetici regolamentati (+5,2% da +3,7% del mese precedente).

A gennaio, sia l'”inflazione di fondo”, al netto degli energetici e degli alimentari freschi, sia quella al netto dei soli Beni energetici si attestano a +0,6% (la prima in salita di due decimi di punto percentuale e la seconda stabile rispetto al mese precedente).

Su base annua la crescita dei prezzi sia dei beni sia dei servizi conferma i valori di dicembre 2017 (rispettivamente +1,1% e +0,6%). Quindi, il differenziale inflazionistico tra servizi e beni risulta negativo e pari a -0,5 punti percentuali.

L’inflazione acquisita per il 2018 è pari a +0,3% per l’indice generale e -0,1% per la componente di fondo.

 

* stima