Tassi e indicatori nazionali: l'irs (o eurirs)

Tassi e indicatori nazionali: l'irs (o eurirs)

L’eurirs (euro interest rate swap) o irs è una delle due componenti del tasso di interesse del mutuo a tasso fisso.

Tale valore viene diffuso giornalmente dalla federazione bancaria europea e viene utilizzato come parametro di indicizzazione dei mutui a tasso fisso.

L’eurirs è pari alla media ponderata delle quotazioni alle quali le banche operanti nell’unione europea realizzano l’interest rate swap (i.r.s). 

Quando la banca vuole garantire al cliente un tasso fisso deve tutelarsi in modo da evitare di rimetterci cifre da capogiro se i tassi si alzano.

Ciò è possibile ricorrendo a speciali accordi (detti swap) con soggetti disposti ad accollarsi il rischio, nell'ambito di un intento speculativo.

Dal tasso a cui si concludono tali accordi nasce l'irs (interest rate swap).

L'entità dell'irs cambia in funzione del periodo coinvolto. ovviamente lo speculatore che accetta il rischio per un anno concluderà a tassi più bassi di chi lo prende in carico per venti o trenta.

Così si osserverà l'esistenza dell'irs a 1 anno (detto "irs 1y" cioè 1 year), a 2 anni... e via dicendo fino a 30 anni, con valori crescenti all'aumentare della durata.

per guadagnare sul mutuo la banca dovrà incassare dal finanziamento il tasso irs da destinare al contratto di swap e aggiungervi una quota per sé, denominata spread.

Così che il tasso fisso del mutuo risulterà pari a:

irs di durata del periodo a tasso fisso + spread annuo
un mutuo a tasso fisso per tutta la durata prenderà in considerazione l'irs di durata pari a quella dell'intero mutuo.

esempio: un mutuo ventennale a tasso fisso proposto con uno spread dell'1,50% costerà al cliente un tasso pari all'irs 20 anni (rilevato il giorno di stipula) + 1,50%.

nel caso di un mutuo con opzione biennale verrà invece considerato l'irs 2 anni, ovviamente ogni due anni.

esempio: un mutuo con opzione biennale potrà iniziare con un tasso pari a irs 2 anni + spread, se si desidera cominciare con il tasso fisso, o euribor + spread se si sceglie di partire col tasso variabile.

dopo due anni l'opzione si ripresenterà. scegliendo di continuare a tasso fisso il tasso praticato sarà pari all'irs 2 anni rilevato a quel tempo, maggiorato dello spread contrattuale.

Le ultime quotazioni/tasso dell'Eurirs

Chi calcola l'EURIRS?

Potrebbe essere utile consultare le quotazione dell'Euribor

Home page

Ultimi dati Inflazione Italia

PeriodoVar%
Apr-2016 Apr-20171,9
Mag-2016 Mag-20171,4
Giu-2016 Giu-20171,2
Lug-2016 Lug-20171,1
Ago-2016 Ago-20171,2

Ultimi dati inflazione internazionale

1.2% ITALIA

1.7% USA

1.3% Euro Area

1.5% UE

1.4% IPCA


Iscriviti alla newsletter

Ultimi dati ISTAT per la rivalutazione monetaria

PeriodoVar%
Apr-2016 Apr-20171,7
Mag-2016 Mag-20171,4
Giu-2016 Giu-20171,1
Lug-2016 Lug-20171
Ago-2016 Ago-20171,2