soggetti coinvolti dalla riforma

sono interessati alla riforma del tfr tutti i lavoratori autonomi e i lavoratori dipendenti, ad esclusione dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni.


1. i lavoratori dipendenti sia del settore privato che del settore pubblico;

2. i lavoratori assunti in base alle tipologie contrattuali previste dal d. lgs. n.276/03 (legge biagi): soggetti con contratto di lavoro in somministrazione, con contratto di lavoro intermittente, con contratto di lavoro ripartito, con contratto di lavoro a tempo parziale, con contratto di apprendistato, con contratto di inserimento, con contratto di lavoro a progetto, con contratto di lavoro occasionale;

3. i lavoratori autonomi;

4. i liberi professionisti;

5. i soci lavoratori di cooperative;

6. i soggetti che svolgono lavori di cura non retribuiti derivanti da responsabilità familiari nonché i soggetti che svolgono, senza vincolo di subordinazione, lavori non retribuiti in relazione a responsabilità familiari e che non prestano attività lavorativa autonoma o alle dipendenze di terzi e non sono titolari di pensione diretta.

i soggetti esclusi dalla riforma

non sono interessati alla riforma i dipendenti delle amministrazioni pubbliche, in particolare di:

- amministrazioni dello stato, compresi gli istituti e le scuole di ogni ordine e grado e le istituzioni educative;

- aziende e amministrazioni dello stato ad ordinamento autonomo

- regioni, province, comuni, comunità montane e loro consorzi e associazioni;

- istituzioni universitarie (università statali e istituto universitario di scienze motorie/ex isef)

- istituti autonomi case popolari;

- camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura e loro associazioni;

- tutti gli enti pubblici non economici nazionali (ad es. inps, inpdap, ipsema), regionali e locali;

- amministrazioni, aziende ed enti del servizio sanitario nazionale;

- aran (agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni);

- agenzie fiscali

 

Home page TFR - Trattamento di fine rapporto

Ultimi dati Inflazione Italia

PeriodoVar%
Dic-2015 Dic-20160,5
Gen-2016 Gen-20171
Feb-2016 Feb-20171,6
Mar-2016 Mar-20171,4
Apr-2016 Apr-20171,9

Ultimi dati inflazione internazionale

1.9% ITALIA

2.2% USA

1.1% Euro Area

0.2% UE

2% IPCA


ALERT ultimo indice ISTAT

Ricevi ogni mese l'ultimo indice ISTAT per effettuare la rivalutazione monetaria del canone d'affitto o dell'assegno di mantenimento

Ultimi dati ISTAT per la rivalutazione monetaria

PeriodoVar%
Dic-2015 Dic-20160,4
Gen-2016 Gen-20170,9
Feb-2016 Feb-20171,5
Mar-2016 Mar-20171,4
Apr-2016 Apr-20171,7

Euribor NEWS-Ogni giorno nella tua mailbox notizie e tassi EURIBOR

Sottoscrivi Cancellati

Ultima newsletter EURIBOR