Una spiegazione chiara ed esaustiva per conoscere da vicino i numeri indice

Indice dei prezzi al consumo

In economia, l'indice dei prezzi al consumo (talvolta indicato anche come indice dei prezzi al dettaglio o CPI - Consumer Price Index, nella notazione inglese) è, come tutti gli indici dei prezzi, una misura statistica formata dalla media dei prezzi ponderati per mezzo di uno specifico paniere di beni e servizi.

Tale paniere ha come riferimento le abitudini di acquisto di un consumatore medio.

L'indice dei prezzi al consumo maggiormente utilizzato è il numero indice che misura la variazione temporale della media ponderata dei prezzi che si formano nelle transazioni relative a beni e servizi di consumo scambiati tra gli operatori economici ed i consumatori privati finali (sono dunque da escludere nella formazione dell'indice le transazioni a titolo gratuito, quelle intermedie e quelle che coinvolgono enti pubblici); tale tipo di indice misura, dunque, l'aumento del livello generale dei prezzi, cioè l'inflazione al consumo per il periodo considerato (la misura del costo della vita dello specifico periodo).

Tipologie di indici dei prezzi al consumo

Gli indici dei prezzi al consumo si possono differenziare, in generale, rispetto:

  • alla popolazione dei consumatori alla quale si riferiscono;
  • al territorio preso in esame;
  • alla composizione del paniere di consumi considerata;
  • al tipo di prezzi considerati;
  • alla metodologia di ponderazione;

Per quanto riguarda in particolare l'Italia, l'ISTAT rileva tre diversi indici dei prezzi al consumo

Consigliamo di guardare un Esempio di calcolo dell'indice di Laspeyres

Home page https://www.rivaluta.it