APPLICAZIONE GIURIDICHE DEGLI INDICI ISTAT

Adeguamenti automatici all’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività (NIC)
Qui trovi la tabella per le rivalutazioni monetarie che utilizzano questo indice (NIC) - Qui l'ultimo indice NIC

  • Determinazione della capacità contributiva (redditometro) (L.600/73);
  • Modifica dei massimali minimi per le assicurazioni R.C.A (DPR 357/83);
  • Aggiornamento dei compensi all’ACI per la riscossione delle tasse automobilistiche (D.M. (8/8/92);
  • Aggiornamento periodico delle tariffe dei servizi postali.

Adeguamenti automatici all’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati (FOI con l'esclusione dei tabacchi):
Qui trovi la tabella per le rivalutazioni monetarie che utilizzano questo indice (FOI) - Qui l'ultimo indice FOI con esclusione dei tabacchi

  • Adeguamenti previdenziali e assistenziali per numerose categorie professionali, in particolare:
    - giornalisti (D.Intern 1/53)
    - autoferrotranvieri (L.889/71)
    - medici (D.M. 8/2/75)
    - attività forensi (L.576/80)
    - ingegneri architetti (L.6/81)
    - geometri (L.773/82)
    - dottori commercialisti (L.21/86)
    - notai (DPR 317/90)
    - veterinari (L: 136/91)
    - consulenti del lavoro (L.249/91)
  • Disciplina delle locazioni e adeguamenti canoni di affitto (equo canone) (L.392/78)
  • Rivalutazione compensi di alcune categorie professionali (periti, consulenti, interpreti,tecnici vari) (L.319/80)
  • Trattamento di fine rapporto di lavoro(TFR) o rivalutazione delle liquidazioni (L. 297/82)
  • Detrazioni di imposte per le persone fisiche (drenaggio fiscale) (L.683/82) e (L.90/99)
  • Ministero Finanze – aggiornamento biennale del compenso spettante ai messinotificatori – (L.12/7/91 n. 202);
  • Adeguamento semestrale per i dipendenti della Città del Vaticano;
  • Esazioni spese giudiziarie penali (L. 89/89);
  • Adeguamento degli scaglioni delle aliquote IRPEF (fiscal drag) (d.l 69/89, convertito inlegge 154/89);
  • Adeguamento economico delle pensioni – Ministero del Tesoro (L.724/94);
  • Altri adeguamenti di rapporti economici minori per cause civili; per esempio, assegni di mantenimento nelle cause di separazione personale fra i coniugi;

Numerose rivalutazioni una tantum, quali:
- riscatti abitazioni a Firenze dopo l’alluvione del 1966;
- indennizzi per trasporti eccezionali;
- regolazione rapporti tra Stato e Unione comunità ebraiche.

Adeguamenti automatici rimandati all’indice per le famiglie di operai ed impiegati dopo la soppressione dell’indice sindacale (indice del costo della vita calcolato aifini della scala mobile delle retribuzioni per i lavoratori dell’industria, commercio,agricoltura ed altri settori interessati):

  • Rivalutazioni nelle cause di lavoro (L.324/59);
  • Adeguamenti previdenziali ed assistenziali per alcune categorie professionali, quali:
    - Lavoratori dello spettacolo (D.P.R 1420/71)
    - Agenti e rappresentanti di commercio (L.12/73)
    - Addetti ai servizi pubblici di telefonia (L.672/73)
    - Spedizioni doganali (D.M 30/10/73)
  • Trattamento economico di missione per i dipendenti dello stato (L.386/73)
  • Adeguamento annuale delle pensioni erogate dalle Casse nazionali previdenzaGiornalisti e operatori dell’informazione
  • Indennità integrativa speciale (L.346/75) (Banca d’Italia ed alcune regioni)
  • Rivalutazione lavoro straordinario dei dipendenti pubblici (DPR 568/87)
  • Rivalutazione delle retribuzioni annue ai fini del calcolo della pensione per i lavoratori iscritti al fondo pensioni lavoratori dipendenti (L.297/1982), fino al 31/12/92
  • Rivalutazione dei redditi annui ai fini del calcolo della pensione per i lavoratori iscritti alle gestioni speciali per i lavoratori autonomi (L. 233/90), fino al 31/12/92
  • Norme in materia di cassa integrazione guadagni, mobilità, trattamenti di disoccupazione, ecc. (L223/91)
  • Adeguamento automatico pensioni di guerra (L.160/75)

    Altri minori, come la rivalutazione dell’assegno vitalizio per i cavalieri dell’Ordine di Vittorio Veneto, ecc. (L.117/90).

    L’indice per le famiglie di operai ed impiegati viene utilizzato, inoltre, per calcolare i coefficienti di rivalutazione della lira e, depurato delle variazioni delle imposte indirette,viene adoperato dal Ministero del Tesoro per l’indicizzazione dei tassi di rendimento di alcune tipologie di titoli di debito pubblico.


Applicazione dell’indice armonizzato in ambito europeo
L’indice armonizzato comunitario viene utilizzato per monitorare l’evoluzione deiprezzi al consumo sia a livello nazionale che a livello comunitario (confrontando tra loroStati diversi oppure ciascuno Stato con l’Unione europea). Responsabile delle statistichedei prezzi al consumo nella loro globalità è l’Ufficio statistico della comunità europea -EUROSTAT – che ha la sede a Lussemburgo, e che mensilmente esamina gli indici nazionali elaborati e trasmessi con cadenza prestabilita dai singoli paesi membri.

 

Qui trovi le serie storiche degli indici:

FOI e NIC senza tabacchi

FOI e NIC con tabacchi

Home page http://www.rivaluta.it

Ultimi dati Inflazione Italia

PeriodoVar%
Apr-2016 Apr-20171,9
Mag-2016 Mag-20171,4
Giu-2016 Giu-20171,2
Lug-2016 Lug-20171,1
Ago-2016 Ago-20171,2

Ultimi dati inflazione internazionale

1.2% ITALIA

1.7% USA

1.3% Euro Area

1.5% UE

1.4% IPCA


Iscriviti alla newsletter

Ultimi dati ISTAT per la rivalutazione monetaria

PeriodoVar%
Apr-2016 Apr-20171,7
Mag-2016 Mag-20171,4
Giu-2016 Giu-20171,1
Lug-2016 Lug-20171
Ago-2016 Ago-20171,2